Now Playing Tracks

Credo che tu debba essere, di fondo, più positiva.

Sopratutto per te; perché la negatività, l’apatia creata dal credere che tutto vada o possa andar male, non porta altro che nuova negatività. E’ un circolo vizioso da cui si finisce per non uscire mai, se non per dire “ve l’avevo detto”, quando qualcosa di nuovo non va secondo i nostri progetti.

Sopratutto per te; perché non serve guardarsi indietro e contare le proprie sconfitte. Tutti ne abbiamo, tu ed io compresi, spesso non dipendono nemmeno da noi, ma immaginarci come destinati al fallimento è la via per paralizzarci di fronte a qualcosa che potrebbe rappresentare il nostro successo. Devi dichiararti colpevole solo quando lo sei realmente, non c’è nulla di male nello sbagliare né tanto meno nello sbagliarsi. Devi imparare ad assolverti più spesso, essere un giudice giusto ma incline alla clemenza; tanto ci sarà sempre qualcuno pronto a sbatterti in faccia i tuoi fallimenti, quasi mai veri quasi sempre presunti. Imparerai ad accorgerti che chi ti accusa spesso è un bambino che non ha imparato la propria lezione ma vuole comunque insegnarti la tua.

Devi imparare ad assolverti in special modo per quelle azioni che non dipendono da te, che non sono state da te decise e sulle quali non hai avuto nessuna possibilità di scelta: tutti noi potevamo fare qualcosa di più in mille circostanze. Se non l’abbiamo fatto è perché non lo sapevamo, perché ci sembrava sbagliato, perché non ci abbiamo pensato, e comunque la maggior parte delle volte non sarebbe servito a niente. Certe cose semplicemente accadono, devono accadere, con un po’ di fortuna e tanta tanta incoscienza possiamo imparare a trarre un segno positivo dalle cose più becere che il destino ci mette sul cammino.

Devi farlo per te stessa, perché non è mai troppo tardi per imparare a vivere meglio: sei una persona seria ed impegnata, un po’ di leggerezza ti farà sentire più leggero il peso delle responsabilità.

E devi farlo anche per me, perché non ho sempre le forze per risollevare tutto: a volte io cado e me ne sto disteso a terra perché non ho voglia di rialzarmi.

To Tumblr, Love Pixel Union